E’ di tre denunce, un allontanamento ed il ritrovamento di un minore fuggito da casa, il bilancio dell’operazione “stazioni sicure”, messa in atto dalla Polfer di Terni su disposizione del Dirigente del Compartimento Polfer di Ancona, Francesco De Cicco, per incrementare il livello di sicurezza delle stazioni in vista delle festività pasquali.

Nel dettaglio, gli agenti hanno fermato una romena che disturbava i passanti tra piazza Dante e piazza della Rivoluzione Francese. Residente in un campo nomadi di Roma, dedita all’accattonaggio e con a carico vari precedenti per borseggio e furto in appartamento, la donna è stata munita di foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel comune di Terni per tre anni.

Un’altra romena di etnia Rom, gravata da numerosi precedenti, è risultata inottemperante al divieto di ritorno emesso dal Questore di Terni e per questo è stata denunciata ed allontanata. In precedenza, per sfuggire al controllore che le chiedeva di esibire il biglietto, aveva simulato le doglie del parto essendo in stato di gravidanza avanzata.

Controllati inoltre tre giovanissimi extracomunitari, due magrebini ed un sudamericano, residenti a Perugia, con piccoli precedenti penali e disoccupati. Negli uffici della Polizia Ferroviaria è stato appurato che il tunisino, di 17 anni, era ricercato per essersi allontanato di casa con i genitori che ne avevano denunciato la scomparsa. Il ragazzo è stato riaffidato alla sua famiglia.