Il Comune di Norcia ha depositato il ricorso in Cassazione contro il sequestro del centro polivalente progettato dall’architetto Stefano Boeri. Il sequestro della struttura – realizzata con i fondi di “Un aiuto subito terremoto centro Italia” di Corriere della Sera e TgLa7 – è stato disposto dal gip di Spoleto su richiesta della procura, ritenendo il centro non temporaneo come previsto dalle procedure di emergenza-urgenza post sisma con le quali è stato costruito. Ipotizzata inoltre la violazione della normativa paesaggistica. Per il sequestro sono stati indagati il sindaco di Norcia Nicola Alemanno e l’architetto Stefano Boeri, quale direttore dei lavori. I legali hanno deciso di ricorrere in Cassazione, saltando il tribunale del riesame.