Dovrà osservare 30 giorni di chiusura il bar utilizzato quale abituale ritrovo e punto di incontro dai membri dell’organizzazione criminale smantellata dalla Squadra Mobile ternana nell’ambito dell’operazione antidroga “Montana”. A notificare il provvedimento, emesso dal Questore di Terni Antonino Messineo, sono stati gli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale.

Ma il questore ternano ha anche emesso misure di prevenzione dell’avviso orale nei confronti di tre degli arrestati, due italiani ed un albanese, perché già gravati da altri precedenti penali e di polizia. L’Ufficio Immigrazione, invece, esaminerà la posizione dei cittadini stranieri coinvolti nell’indagine ai fini di un’eventuale revoca del permesso di soggiorno.