Nuove iniziative, all’ospedale di Terni, per agevolare tutti i donatori di sangue. Dal 18 marzo prossimo, il Servizio immunotrasfusionale e l’Avis provinciale, anche a fronte del calo di donazioni, daranno infatti il via alle aperture straordinarie domenicali del Centro trasfusionale. L’accettazione dei donatori è prevista dalle 8 alle 10 e la struttura funzionerà solo con un minimo di 15 prenotazioni.

“Ci auguriamo che la proposta della domenica – spiega il direttore del Sit, Augusto Scaccetti – possa andare incontro alle esigenze di un numero maggiore di persone, rispetto alle aperture straordinarie pomeridiane che fino a dicembre scorso abbiamo programmato nel terzo mercoledì di ogni mese, ma con risposte molto limitate. Con questa nuova iniziativa, a fronte di un importante impegno del personale del Sit, ci aspettiamo una forte partecipazione di donatori ternani come accade nell’alta Umbria, dove queste esperienze vengono fatte da un anno circa e le donazioni superano le venti ad apertura”.

Le aperture domenicali del Servizio immunotrasfusionale dell’Ospedale di Terni, sono previste, con cadenza bimestrale, anche il 20 maggio e il 15 luglio. In tutti gli altri giorni non festivi il servizio è aperto dal lunedì al sabato dalle 7,30 alle 11.