Celebrato oggi, presso la sede della Regione dell’Umbria del Broletto, a Perugia, il quinto anniversario della morte di Daniela Crispolti e Margherita Peccati, le due dipendenti regionali uccise mentre si trovavano nel posto di lavoro. Presenti i familiari delle due donne e numerosissimi colleghi. “Questo per noi – ha spiegato l’assessore regionale Antonio Bartolini durante la cerimonia che si è svolta davanti alla targa che ricorda quel tragico avvenimento – è sicuramente il momento più toccante dell’anno, che ci fa ricordare due donne, dipendenti regionali, che, nel proprio posto di lavoro, sono state barbaramente uccise”.

“Questo ricordo – ha detto dal canto suo la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini – non è soltanto doveroso, ma anche sentito da ciascuno di noi. Vogliamo essere vicini ai familiari – ha aggiunto la governatrice regionale – che hanno sofferto e che continuano a soffrire la perdita di persone care ed anche per riflettere sul ruolo che ha oggi il dipendente pubblico nel rapporto con i cittadini che si avvicinano agli uffici per cercare soluzione ai propri problemi. E’ il ricordo del lavoro serio e quotidiano – ha concluso la Marini – che Margherita e Daniela svolgevano come servizio alla comunità regionale”.