Il gruppo di Perugia della guardia di finanza, con la collaborazione del locale Ufficio doganale, sta eseguendo una “ordinanza applicativa di misure cautelari personali e decreto di sequestro preventivo”, emessa dal Gip del Tribunale di Perugia, nei confronti di nove persone (tra custodia cautelare in carcere, arresti domiciliari ed obbligo di dimora), indagate quali presunte componenti di un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati tributari (omessa dichiarazione, omessi versamenti imposte, occultamento della documentazione e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte), truffa aggravata nei confronti dei fornitori e dello Stato, bancarotta fraudolenta documentale, per distrazione e per operazioni dolose, nonché riciclaggio ed autoriciclaggio. L’operazione è stata denominata “Great energy”. E’ stato inoltre disposto il sequestro preventivo di oltre 29 milioni di euro e delle quote di due società in cui sarebbe stata reinvestita parte dei proventi dell’attività illecita.