Umbria sotto zero, tutte le città e i paesi dell’intera regione si sono svegliati con temperature glaciali che hanno toccato addirittura i -15,3 gradi a Cascia e a Forca Canapine nella notte. Oltre a quella di Santa Rita e alla vetta dei Sibillini, le località più fredde registrate dal sistema di rilevamento del centro funzionale della Protezione civile umbra, nel corso della notte appena trascorsa, sono state -12,1 a Monte Cucco, -11 a Lisciano Niccone, Castagnacupa e Ponte Santa Maria, zona Città della Pieve, -10,8 a La Bolsella, nei pressi di Assisi.

Il termometro ha anche toccato i -10,5 a Casa Castalda, ma tante sono le località finite sotto i -10 gradi, tra cui Nocera Umbra, Bastardo, Branca e Tresa.

Nelle principali città si è registrato -6 a Perugia, -5,2 a Terni, -9,1 a Foligno, -9 a Norcia, -8,9 a Spoleto, -5,5 a Gubbio, -4 Città di Castello, -6,4 a Todi, -7 Orvieto, -6,7 ad Amelia e -5,5 a Narni. Nessuna stazione di rilevamento dislocata sul territorio umbro ha fatto registrare un valore positivo.