Saranno le casette degli sfollati del sisma di Norcia, Cascia e Preci le osservate speciali per l’arrivo dell’ondata di gelo e neve attesa tra domenica e lunedì.

Il responsabile umbro della Protezione civile, Alfiero Moretti, ha spiegato come nella riunione del Centro operativo nazionale sia stato predisposto il piano per intervenire tempestivamente – se dovesse servire – in tutta l’Umbria, “riservando un’attenzione particolare alle aree terremotate”. “Abbiamo pre-allertato decine e decine di uomini – ha aggiunto – per l’intervento di spazzatura neve sulle strade e per le Soluzioni abitative di emergenza qualora si dovessero verificare problemi a causa delle basse temperature”.

“Il grande freddo a noi non fa paura perché siamo abituati – ha detto il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno – ma non c’è dubbio che per le Sae sarà una sorta di test. In particolare per le caldaie e gli impianti idraulici, ma è stato predisposto tutto per monitorare la situazione ed eventualmente intervenire”.