Una 30enne proveniente da uno dei campi nomadi presenti a Roma, è stata denunciata dai Carabinieri di Narni per furto con destrezza aggravato e continuato. Secondo quanto ricostruito dai militari al termine di una articolata e meticolosa indagine, la donna era l’autrice della serie di furti messi in atto negli ultimi mesi davanti alle chiese della zona. In sostanza, appena usciti dalla funzione religiosa, gli anziani presi di mira si vedevano abbracciati con trasporto e distratti da abili raggiri mentre venivano derubati degli orologi e dei gioielli di valore che indossavano.