Altre quattro persone sono state espulse dall’Italia dalla questura di Perugia. Un albanese di 25 anni era detenuto nel carcere di Spoleto per rapina e ricettazione. Dopo aver scontato due anni, il Tribunale di Sorveglianza gli ha applicato la misura dell’espulsione come misura alternativa alla detenzione. Uscito dal carcere, è stato prelevato dai poliziotti della questura e, all’aeroporto di San Francesco d’Assisi, è stato imbarcato sul volo per Tirana.

Stessa tipologia di espulsione per un tunisino di 34 anni detenuto a Capanne per rapina e stupefacenti. Uscito dal carcere, è stato preso in carico dalla polizia e scortato con un volo fino a Tunisi. Altri due tunisini sono stati rintracciati dai carabinieri in un appartamento di Monteluce che i due occupavano abusivamente. Noti alla questura perché destinatari di provvedimenti di allontanamento e già indagati per droga, sono stati espulsi e accompagnati in un centro di permanenza del Sud Italia dal quale saranno rimpatriati.