Due arresti per pedofilia on-line, 11 persone denunciate, 16 perquisizioni fatte, 25 denunce di vittime di adescamento sul web, 288 siti monitorati, 177 nuovi siti pedopornografici inseriti nella black list: sono i numeri relativi all’attività del compartimento polizia postale e delle comunicazioni per l’Umbria nel 2017, resi noti in occasione del Safer Internet Day 2018. La polizia postale, in collaborazione con il ministero dell’Istruzione, ha organizzato workshop sul tema del cyberbullismo negli istituti scolastici. In Umbria, nel 2017, sono stati organizzati incontri in 37 istituti scuole, con 7.500 studenti e oltre 500 insegnati coinvolti.

“Prevenzione e formazione – spiega Anna Lisa Lillini, dirigente del compartimento della polizia postale per l’Umbria – sono gli strumenti più efficaci per far sì che i giovani imparino a navigare con prudenza in internet e per aiutare, allo stesso tempo, i genitori a conoscere i mezzi a loro disposizione per proteggere i figli dai pericoli del web”.