Nessun allarme “Aviaria” all’Ospedale di Terni. A precisarlo è la direttrice della Clinica di Malattie Infettive dell’Azienda ospedaliera “Santa Maria”, Daniela Francisci, la quale spiega che “il virus influenzale isolato in due pazienti gravi ricoverati all’ospedale di Terni è di tipo A-H1N1, un virus che durante questa epidemia influenzale sta circolando nella popolazione umana, insieme al virus A-H3N2, in una variante leggermente diversa rispetto a quella presente l’anno scorso. Non ci sono, ad oggi, segnalazioni di casi umani dovuti a virus influenzale H5N8, che ha dato alcuni focolai nel pollame, e quindi è assolutamente improprio e allarmistico parlare di influenza aviaria in questi casi”.

Attualmente, all’ospedale di Terni, sono due le persone ricoverate in condizioni molto gravi a causa di complicanze dovute al virus influenzale. Si tratta di un uomo di 75 anni del comprensorio ternano, che si trova ancora in Rianimazione, e di un uomo di 52 anni della provincia di Rieti che dalla Rianimazione è già stato trasferito nella Terapia intensiva cardiologica per essere sottoposto, a causa di una grave insufficienza respiratoria, all’ECMO, l’ossigenazione extracorporea a membrana, un trattamento complesso che solo pochi ospedali in Italia sono in grado di fare. Entrambi i pazienti – spiega l’azienda ospedaliera – sono sottoposti a terapia antivirale Tamiflu.