Hanno cominciato a picchiarsi violentemente a bordo di un treno e uno dei due ha azionato il freno di emergenza del convoglio: il giovane – venticinquenne magrebino come l’altro protagonista della lite – è stato denunciato dalla polizia ferroviaria di Foligno per interruzione di pubblico servizio. Per lui scatterà, inoltre, la sanzione amministrativa prevista dalle norme ferroviarie e dovrà pagare non solo una multa di oltre 500 euro ma anche l’eventuale risarcimento che Trenitalia Spa potrà richiedere per il ritardo accumulato dal treno.

Entrambi i giovani sono dovuti ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di Foligno, per le ferite che si erano procurati durante la lite. L’episodio è avvenuto sulla tratta Ancona-Roma. I due giovani, residenti fuori regione, già noti alle forze di polizia, avrebbero cominciato a picchiarsi per motivi personali, presumibilmente per un prestito di denaro non restituito