Sono 340 gli interventi finanziati finora in Umbria, per la ricostruzione pubblica post terremoto, con un importo, al momento, di 271 milioni e 820 mila euro. Secondo i dati messi a disposizione dall’Ufficio speciale per la ricostruzione della Regione Umbria, la parte più rilevante degli stanziamenti, per oltre 103 milioni, è riservato alla ricostruzione o al recupero di 57 scuole umbre, tra le quali le otto di Norcia, le sette di Spoleto e Foligno, le sei di Perugia e le tre di Assisi e Todi. L’altro sostanzioso capitolo di spesa è destinato ai luoghi di culto: la cifra stanziata supera i 63 milioni, di cui 13 riservati alle 19 chiese di Norcia e 9 ai 18 luoghi di culto di Cascia. In totale gli immobili del culto danneggiati sono 140. L’elenco delle opere pubbliche si compone anche dei municipi e dei palazzi comunali: 20 palazzi per i quali sono stanziati 19 milioni e mezzo di euro.