Personale del Commissariato di Orvieto in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri hanno individuato e denunciato i responsabili di un furto appena consumato. Una pattuglia della Volante ha notato una macchina ferma davanti ad un supermercato, con il motore acceso e con l’uomo alla guida che si guardava nervosamente intorno. Nello stesso momento, è arrivata una pattuglia del NORM dei Carabineri che aveva ricevuto una segnalazione per la stessa auto. Mentre i militari e gli agenti si stavano avvicinando alla vettura, un uomo ed una donna sono usciti di corsa da un supermercato e sono saliti nell’auto, che è stata subito bloccata. I tre, tutti intorno ai 20 anni di età, hanno esibito documenti di identità romeni e dal controllo sono emersi vari precedenti penali, tra cui un arresto per furto in flagranza in un esercizio commerciale di Roma lo scorso ottobre per uno di loro, che perquisito, è stato trovato con un capo d’abbigliamento occultato indosso, danneggiato a causa della rimozione della placca antitaccheggio. Nell’auto c’era anche una grossa borsa di plastica piena di alimenti, in particolare pezzi di parmigiano, nonché cosmetici, senza scontrino. Da un controllo negli esercizi commerciali della zona è emerso che due negozi poche ore prima avevano subito il furto, uno delle numerose confezioni di formaggio e un altro del restante della merce non alimentare. I due uomini sono stati denunciati per furto aggravato in concorso continuato ed è stato notificato loro il Foglio di Via con divieto di ritorno per tre anni da Orvieto, Fabro e Ficulle, mentre la donna, risulatata ancora minorenne, sarà denunciata alla Procura per i minorenni di Perugia. L’auto, intestata ad un quarto cittadino romeno, è risultata priva della copertura assicurativa ed è stata sottoposta a sequestro amministrativo.