Il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo, esprime vicinanza, a nome dell’amministrazione comunale, alla vittima dell’aggressione di piazzale Bosco e alla sua famiglia. “La violenza subita nella serata di domenica – dice il primo cittadino ternano – è un episodio gravissimo, da condannare con forza”. Il sindaco si augura “che al più presto venga individuato il responsabile di questo crimine odioso” e annuncia che il Comune “è pronto a costituirsi parte civile in un auspicabile procedimento giudiziario, così come avvenuto per altri gravi reati contro le donne”. La stessa amministrazione – prosegue Di Girolamo – “ha già messo a disposizione dell’autorità giudiziaria alcuni riprese del sistema di videosorveglianza che il Comune di Terni ha costituito e implementato per dare il suo apporto ai temi della sicurezza, nella speranza che possano dare un contributo alle indagini”.

Condanna unanime.  Tanti, infatti, gli attestati di solidarietà alla vittima della violenza e di condanna per quanto accaduto giunti dalle forze politiche e sociali. In questo caso, non hanno colore o identità particolare e rappresentano tutto il ventaglio degli schieramenti.