Le Rsu dell’Ast di Terni hanno proclamato quattro ore di sciopero in concomitanza con i funerali di Gianluca Menichino, il 35enne operaio dell’acciaieria vittima di un incidente sul lavoro – in programma mercoledì 24 gennaio, alle 11,30, nella chiesa di San Giovanni Bosco di Campomaggiore. La mobilitazione, per tutti i lavoratori del sito, è prevista dalle 10 alle 14.

In una nota le rsu di Fim, Fiom, Uilm, Fismic e Ugl, sottolineano che sul tema degli incidenti sul lavoro “molte, troppe questioni ancora non vanno nella giusta direzione” e che “gli strumenti a disposizione, principalmente legislativi, vanno sempre più potenziati e resi convergenti sugli obiettivi comuni”. “Aziende come Ast – aggiungono i rappresentanti dei lavoratori – non devono trovare scampo su elementi di questa natura, nè avere libertà di concedersi tempi troppo favorevoli a svolgere azioni di analisi e di deliberazione delle decisioni”. Gianluca Menichino è morto il 9 gennaio scorso, sei mesi dopo l’incidente avvenuto all’interno del reparto Pix1 dell’area a freddo dello stabilimento, quando un rotolo di acciaio pesante oltre 20 tonnellate  lo aveva travolto. Sull’incidente è stata aperta dalla procura di Terni un’inchiesta che vede indagate nove persone. L’autopsia sul corpo dell’operaio si è svolta ieri con la modalità dell’incidente probatorio.