Il gip Simona Tordelli ha accolto la richiesta di incidente probatorio presentata dalla procura di Terni per svolgere l’autopsia sul corpo di Gianluca Menichino, il 35enne operaio ternano morto martedì scorso, a sei mesi di distanza dall’incidente sul lavoro avvenuto nell’area a freddo dell’Ast. L’incarico verrà affidato al medico legale, Fabio Suadoni, nell’udienza fissata per il 17 gennaio.

A presentare la richiesta di incidente probatorio era stato anche il legale della famiglia Menichino, l’avvocato Marco Tudisco, che sta valutando la nomina di un consulente di parte. Nove le persone indagate nell’indagine aperta dal pm Tullio Cicoria.