Nel corso dei servizi straordinari di controllo del territorio, disposti dal Comando Provinciale in occasione delle festività natalizie e di fine d’anno, la Compagnia Carabinieri di Terni ha messo in campo una serie di attività preventive e repressive, rafforzando i consueti dispositivi in atto.

L’impiego coordinato di numerose pattuglie dell’Arma, ha permesso di controllare oltre 600 veicoli identificando più di 700 persone, di elevare una trentina di contravvenzioni al Codice della Strada per un importo di oltre 11.000 euro, di ritirare 7 patenti di guida e sottoporre a sequestro amministrativo per la confisca 4 veicoli.

Il bilancio parla anche dell’arresto di un cittadino africano, resosi responsabile del furto con strappo di un telefono cellulare ai danni di un giovane del posto, al quale ha anche richiesto una somma di denaro per la restituzione e della denuncia di alcune persone: uno straniero sprovvisto di documenti che, senza giustificato motivo, stava litigando con un professionista del posto; un pregiudicato della zona, risultato essere inottemperante alla Sorveglianza Speciale disposta dalla Locale Autorità Giudiziaria; un ternano, già noto alle Forze di Polizia per precedenti azioni criminali, che, dopo aver molestato gli avventori di un bar, ha aggredito ed opposto resistenza ai militari intervenuti; per guida in stato di ebbrezza alcoolica i conducenti di cinque autovetture che, sottoposti alla verifica dell’etilometro, sono risultati con un tasso alcolemico nel sangue superiore al limite consentito; per guida senza patente un conducente che non aveva mai conseguito il relativo titolo autorizzativo e di segnalare alla Prefettura di Terni, quale assuntore di stupefacenti, un 60enne ternano trovato in possesso di due siringhe di eroina.