Due giovani africani sono stati arrestati dalla Polizia per furto aggravato. E’ accaduto intorno alle 18 di ieri, presso l’ipermarcato di Via Montefiorino, a Terni. I due sono stati fermati in seguito alla segnalazione del personale di vigilanza. Erano stati notati per il loro comportamento anomalo e i sospetti sono stati confermati dalla visione dei filmati delle telecamere che li immortalavano mentre entrati nei camerini con due giubbotti di una nota marca e ne erano usciti dopo averli indossati sotto i loro indumenti; stessa cosa per un paio di scarpe, anche queste di marca, mentre per quanto riguarda due cuffie WIFI, le avevano nascoste in una borsa, insieme alle scarpe usate; tutto il “bottino”, considerato il periodo di saldi, era intorno ai 400 euro. Arrivati alle casse sono stati però bloccati dalla sorveglianza e dalla Squadra Volante e accompagnati in questura: entrambi richiedenti asilo, uno del Gambia di 20 anni e l’altro della Guinea di 19 anni, entrati in Italia nel 2016 ed affidati ad una struttura ternana, da qualche mese erano usciti dal progetto di accoglienza, a seguito del rifiuto dell’istanza di protezione da parte della commissione territoriale per il riconoscimento dello status di rifugiato, decisione contro la quale si erano appellati. Senza fissa dimora in Italia e con precedenti per detenzione ai fini di spaccio per quanto riguarda il 19enne, sono stati arrestati.