Ha dato in escandescenze all’interno di un night, danneggiando gli arredi e aggredendo con un pezzo di vetro il personale del locale, poi all’arrivo dei carabinieri ha opposto resistenza: è per questo che un marocchino di 23 anni, clandestino e risultato già inquisito in passato, è stato arrestato dai militari. Il locale ha riportato danni per 3.000 euro.

Il giovane, secondo quanto accertato, era ubriaco e sotto l’effetto di droga. Chiamati sul posto, i carabinieri sono riusciti a disarmarlo e bloccarlo nonostante abbia cercato di reagire. Il 23enne, dopo essere stato calmato e fatto visitare dal personale di un’ambulanza del 118, che ne ha accertato l’abuso di sostanze alcooliche e stupefacenti, è stato portato in caserma. Al termine del rito direttissimo è stato condannato a 4 mesi e mezzo di reclusione.