E’ di tre espulsioni il bilancio dei servizi per la sicurezza pubblica ed il contrasto dell’immigrazione clandestina disposti dal Questore di Terni Antonino Messineo.

Un marocchino di circa venti anni, giunto in Italia nell’agosto dell’anno scorso, si è reso responsabile – a Terni – di risse con altri extracomunitari, di furto in un supermercato e di lesioni, resistenza ed oltraggio nei confronti delle forze dell’ordine e di aver malmenato una ragazza ternana. Per questo era stato associato al carcere di Vocabolo Sabbione ed ora accompagnato alla frontiera aerea di Roma Fiumicino.

Stessa sorte toccata ad un 30enne marocchino, anche lui detenuto presso il carcere ternano perché condannato a quattro anni di reclusione per una rapina commessa a Milano. Lo straniero, inoltre, è stato più volte condannato per rapina e spaccio di sostanze stupefacenti.

Un dominicano è stato invece accompagnato al CPR di Bari per il suo rimpatrio, al termine della pena di dodici anni impostagli dal Tribunale di Bologna, perché considerato capo di una organizzazione dedita al traffico internazionale di stupefacenti.