In arrivo, in Umbria, nuovi fondi per la ricostruzione dopo gli eventi sismici dello scorso anno. La Commissione Ue, stanzierà, infatti, 28 milioni di euro per il rilancio dell’attività economica nella zona, 5 dei quali per la ricostruzione della basilica di San Benedetto, a Norcia. Lo ha affermato, questa mattina, a Bruxelles, la Commissaria per le politiche regionali, Corina Cretu, insieme alla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini.

Le risorse provengono da un tesoretto di 1,6 mld aggiuntivi della politica di coesione che sono stati assegnati all’Italia dopo l’adeguamento dell’importo dei fondi per il periodo 2014-2020, effettuato per tenere conto dell’impatto della crisi economica e finanziaria. Allo stanziamento europeo si aggiunge, poi, un cofinanziamento italiano di pari importo, per un totale di 56 mln. Sinora, sono 400 mln i fondi, nazionali e Ue, stanziati per la ricostruzione e il rilancio dell’economia delle quattro regioni colpite dal terremoto, e dunque – oltre all’Umbria – Abruzzo, Lazio e Marche. In questo contesto, la ricostruzione della basilica di Norcia beneficerà complessivamente di 10 mln di euro di finanziamenti.