Truffa online col metodo del ‘phishing’. Ne è rimasta vittima una persona di Gualdo Tadino, che ha ingenuamente inserito in una falsa e-mail di Poste i propri dati. Aveva inviato il messaggio – hanno scoperto i carabinieri di Gualdo Tadino – un 25enne di Caserta, che era riuscito, grazie alla sua ‘pesca’ elettronica di dati altrui, ad appropriarsi di 5.000 euro della vittima della truffa. Le indagini sul giovane in questione – spiega l’Arma – hanno consentito di appurare che la stessa cosa era successa a numerose altre persone. Il giovane, che dovrà restituire le somme rubate, dovrà rispondere di truffa aggravata, sostituzione di persona e accesso e diffusione di sistemi telematici.