Ancora una situazione di evidente degrado a Terni. A segnalarla, lungo un sentiero pedonale che da via Giandimartalo Da Vitalone raggiunge il parcheggio nella pineta a ridosso dell’ospedale Santa Maria, è la Lega Nord. Si tratta di siringhe usate, ma anche accendini, fazzoletti, carta stagnola. Insomma tutto quanto serve per il consumo di droghe. “Basta addentrarsi pochi metri – spiega il capogruppo regionale leghista Emanuele Fiorini – per immergersi in un mondo di totale degrado, fatto di lacci emostatici, preservativi, spazzatura e siringhe. Non ci capacitiamo – aggiuge – di come sia possibile che un sentiero percorribile in un’area a ridosso di un parcheggio a pochi metri dalla strada e di facile accesso anche ai bambini, sia lasciato in totale abbandono a completa disposizione di tossicodipendenti.

Per questo – prosegue – chiediamo a chi di competenza, in questo caso l’amministrazione comunale e l’azienda ospedaliera, di intervenire immediatamente per ripulire il tratto di strada in questione e impedire l’accesso all’area, prevedendo maggiore illuminazione e controlli periodici”.