Una raccolta firme contro l’accattonaggio molesto a Terni. Ad organizzarla è la locale sezione di CasaPound Italia che stamane l’ha presentata in una conferenza stampa che si è svolta a Palazzo Gazzoli.

“In una città in cui il degrado e la mancanza di sicurezza sono i principali biglietti da visita – ha detto il responsabile provinciale di CasaPound Italia, Piergiorgio Bonomi – non si può permettere che la politica non affronti un problema sentito e reale come questo. La nostra iniziativa – ha aggiunto – è per chiedere al Sindaco di emanare un’ordinanza che limiti questo fenomeno ormai diffuso e fastidioso in alcune zone della città, quali il parcheggio dell’Ospedale S. Maria e le aree prossime alle uscite di moltissimi negozi ed ipermercati in cui bisogna fare lo slalom per non essere tartassati dalle richieste insistenti di soldi”.

I cittadini potranno firmare presso lo studio del notaio Fulvio Sbrolli (p.zza S. Giovanni Decollato, 2/a) e all’ufficio referendum del Comune di Terni presso Palazzo Spada (p.zza Mario Ridolfi, 1 – secondo piano).