Entrerà in vigore da lunedì 6 novembre, fino al 31 marzo, il pacchetto di interventi volti a contrastare il Pm10, fenomeno in riduzione con l’arrivo delle piogge ma comunque presente in città. Le giornate interessate dal blocco delle vetture maggiormente inquinanti sono il lunedi ed il martedi, nelle fasce orarie comprese tra le 8,30-12,30 e 15,30-19,30. Come previsto dall’ordinanza dello scorso anno vengono individuate due zone: una zona di salvaguardia ambientale, che si estende per tutto il territorio comunale e nella quale il traffico è interdetto ai veicoli inferiori a Euro 3 (sono ammessi a circolare i veicoli Euro 3, 4, 5, 6 a benzina e diesel, ciclomotori a due, tre e quattro ruote Euro 2, autoveicoli adibiti al trasporto di cose ad uso proprio o ad uso di terzi, Euro 3, 4, 5, 6 benzina e diesel) e una zona zero dove potranno circolare nei primi due giorni della settimana solo ed esclusivamente i veicoli euro 5, 6, e alcune categorie esentate. La zona è più ampia dell’attuale Ztl ma esclude i grandi parcheggi di attestamento e le strade che li collegano per consentire una corretta fruizione dei posti auto. Il perimetro della Zona zero è delimitato da via Oberdan, via Tito Oro Nobili, via Curio Dentato, via della Bardesca, via Castello, via Cerquetelli, Lungonera Cimarelli,via Lattes, via Aleardi, via Prati, via Carducci, piazza Dalmazia. La segnaletica cittadina aiuterà gli automobilisti ad individuare le zone delimitate.