Grave carenza di sangue nel narnese dove – nella giornata di ieri – non si è registrata alcuna donazione. L’allarme viene lanciato dal Presidente dell’Avis di Narni, Massimo Rossi, che si dice amareggiato dal fatto che nemmeno i numerosi appelli, gli incontri e le telefonate ai donatori, siano riusciti a far mutare la delicata situazione. Il Presidente dell’Avis di Narni ricorda cone le scorte di sangue siano ormai al limite. “Se ci assumiamo la responsabilità di essere donatori – spiega Rossi – dobbiamo essere donatori convinti e pronti a rispondere alle chiamate. Soprattutto in un periodo in cui si potrebbe paventare l’aggregazione delle Unità di raccolta sangue a causa della razionalizzazione del personale non ci possiamo permettere di non garantire la donazione. Si tratta di un dovere sociale – conclude – verso chi ha bisogno di noi”.