Si sarebbe masturbato più volte su autobus della linea urbana di Terni davanti a delle minorenni che si sedevano nelle sue vicinanze, filmandole con il suo smartphone. Si tratta di 34enne, arrestato ieri e posto ai domicilari dai Carabinieri, al termine di un’indagine partita un mese fa dalla denuncia di una donna e di una minore. E’ accusato di atti osceni continuati in luoghi abitualmente frequentati da minori, approfittando della loro minorata difesa.

I fatti – spiegano i carabinieri di Terni, che hanno indagato con uomini in borghese sulle tre linee di bus (5, 6 e 7) dove l’uomo saliva e scendeva in continuazione – sono avvenuti nel corso degli ultimi due mesi. I militari hanno accertato che era solito sedersi in fondo all’autobus, dando le spalle all’autista. Non appena delle ragazze si sedevano vicino a lui, o davanti, entrava in azione.