Alcune classi della scuola primaria “Riccardi” di Montefranco si sono recate quest’oggi in visita alla questura di Terni. Ventiquattro bambini, di età compresa tra gli otto e i dieci anni, accompagnati dalle loro maestre, hanno visionato la sala operativa della questura, cuore pulsante della polizia di Stato, potuto ammirare da vicino la macchina della squadra volante, ascoltato il dirigente dell’ufficio volanti Enrico Aragona, che ha spiegato loro cosa significa essere un “poliziotto” ed appreso i segreti della polizia scientifica. Al termine della visita il questore di Terni Antonino Messineo ha consegnato a ciascun alunno un diploma – perché – spiega una nota della questura – “ogni bambino oggi è stato un po’ poliziotto e soprattutto perché, domani, possa svilupparsi, in ognuno di loro, l’idea di uno Stato che aiuti e possa proteggere sia il bambino che oggi osserva con occhi pieni di speranza, sia l’adulto che diventerà”.