Vengono definiti “molto positivi” i risultati ottenuti in Umbria nella lotta alla ludopatia. L’assessore regionale alla Salute, Coesione sociale e Welfare, Luca Barberini, ha infatti spiegato come dopo il lancio della campagna di comunicazione ‘Umbria no slot’, le telefonate al numero verde regionale contro il gioco d’azzardo patologico (800.410.902) siano aumentate del 140%, con un netto incremento di richieste di aiuto da tutto il territorio. Sono telefonate che giungono da tutta l’Umbria ed anche da fuori regione, da giocatori e loro familiari. Il fenomeno risulta trasversale, ma interessa più uomini che donne, soprattutto fra 35 e 60 anni.