E’ più che positivo il bilancio del piano di controlli straordinari del territorio disposti dal Questore di Perugia Francesco Messina e che ha coinvolto, da ultimo, il territorio di Assisi e Bastia Umbra.

 Il personale del Commissariato, unitamente agli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, hanno effettuato posti di controllo nei punti nevralgici del territorio, con particolare attenzione agli svincoli delle principali arterie autostradali, alle aree circostanti i locali maggiormente frequentati dai giovani nonché lungo i percorsi cittadini più trafficati.

 Nel corso di questi servizi straordinari sono state fermate circa 450 autovetture e identificate più di 700 persone, di cui 70 sono risultati pregiudicati.

 Sono state elevate circa 20 contravvenzioni al Codice della Strada per varie irregolarità.

 4 autovetture risultate prive dei certificati assicurativi sono state sottoposte a sequestro amministrativo con il conseguente ritiro della patente per il conducente.

Scattata anche una denuncia per un automobilista, un 40enne di Petrignano di nazionalità albanese: controllato a bordo della sua autovettura veniva trovato senza documenti al seguito, incluso il titolo di abilitazione alla guida.

Dagli accertamenti è emerso che l’uomo era già stato sanzionato in passato per guida senza patente e, in considerazione della recidiva, per l’albanese è scattata la responsabilità penale ed è stato indagato in stato di libertà.

Il veicolo è stato sottoposto a sequestro amministrativo.