Umbria tra le regioni italiane più “virtuose” nel versante dei reati. Secondo le statistiche elaborate dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, pubblicate oggi dal quotidiano “Sole 24 Ore”, in entrambe le province umbre i reati commessi risultano in calo rispetto al 2015. Perugia, infatti, segna un -9%, con un totale di 22.869 reati denunciati, cioe’ 3461,4 ogni 100mila abitanti e una media di 2,6 all’ora. A Terni, invece, la delittuosita’ scende del 7%: sono 7.209 i reati denunciati, 3.158

ogni 100mila abitanti e 0,8 ogni ora. Il trend regionale conferma quello nazionale. In Italia, infatti, i reati sono scesi del 7,4% dal 2015, con una media di delitti di 4.105,3 ogni 100mila abitanti. Un calo – si legge nell’indagine – che consolida le flessioni gia’ registrate negli anni precedenti.