Devono rispondere di nove diversi reati, in particolare furti e rapine in alcune case perpetrati secondo gli investigatori con “efferata lucidità e crudeltà” nei confronti delle vittime, tra cui un’anziana disabile imbavagliata e legata al suo letto, i due fidanzati di Terni, poco più che ventenni, arrestati dalla polizia su disposizione del gip Federico Bona Galvagno. Entrambi disoccupati, da ieri si trovano lui in carcere e lei, incinta, agli arresti domiciliari.

Denunciate anche altre tre persone: il padre della ragazza e una giovane coppia di amici, ritenuti complici di alcuni furti. Le indagini nei confronti dei due ventenni da parte di Ufficio prevenzione generale e squadra mobile – spiega la questura – sono state avviate, sotto il coordinamento del pm Barbara Mazzullo, all’inizio dell’estate, quando gli agenti hanno raccolto elementi e prove a carico dei due.