Cacciavano il cinghiale in modo non consentito operando di fatto in battuta senza avere le autorizzazioni idonee e con modalità vietate. Per questo sei cacciatori di Orvieto sono stati multati (di cento euro ciascuno) dalla polizia provinciale nell’ambito di controlli mirati in una zona impervia del territorio comunale. I sei erano tutti registrati come cacciatori singoli e non da battuta, ma avevano costituito, sul posto, una squadra senza averne i requisiti richiesti, senza autorizzazioni e senza predisporre le necessarie tabellazioni.