Oltre 300 persone tra architetti, ingegneri, geometri e geologi, ieri a Norcia hanno discusso di ricostruzione e di adeguamenti sismici, in un convegno dal titolo “Ricostruire, recuperare ed adeguare il patrimonio edilizio con tecniche e tecnologie ad elevata sicurezza sismica” che si è svolto nel nuovo centro polivalente.

“Noi abbiamo l’ambizione di raccogliere la sfida di questa nuova ricostruzione e come dopo il sisma del 1979, far sì che Norcia ne sia ancora una volta il modello da seguire”, ha detto il sindaco della città, Nicola Alemanno. “Siamo consapevoli della fragilità del nostro territorio che tanto ci dà, ma che in pochi attimi ha dimostrato di riprendersi tutto. Spetta a noi consegnare ai nostri figli una Norcia più bella e più sicura, adeguando le nostre case ed edifici pubblici e privati con le tecnologie che abbiamo oggi”, ha concluso il sindaco di Norcia.