I sindaci dei Comuni di Norcia, Cascia e Preci, maggiormente colpiti dal terremoto di agosto e ottobre 2016, a distanza di un anno, dicono grazie per le donazioni fatte dai cittadini attraverso gli sms e il conto corrente solidale. Lo fanno illustrando i progetti che saranno finanziati con la generosità degli italiani.

“Grazie alle donazioni dei cittadini, infatti, per una cifra di 3 milioni e 100 mila euro, le nostre comunità potranno contare sulla costruzione e successiva attivazione di numerosi centri di comunità, che rappresenteranno un punto di riferimento per rigenerare le comunità e per creare nuovi presidi di protezione civile”, dicono Nicola Alemanno, Mario De Carolis e Pietro Bellini in una nota. I sindaci evidenziano anche che le donazioni saranno impiegate anche per il miglioramento della didattica scolastica. “Ulteriori 520 mila euro – aggiungono – sono stati destinati al recupero e restauro dei crocefissi, delle campane e dei dipinti, danneggiati, che rappresentano la nostra identità”.