E’ ancora forte, oggi, negli uffici giudiziari di Perugia, l’eco e lo stupore dopo quanto avvenuto ieri mattina negli uffici del tribunale civile, dove un uomo ha accoltellato due giudici del fallimentare e ferito un impiegato. Stamani all’ingresso del tribunale civile, ospitato in una sezione del palazzo in pieno centro storico sede dell’ ufficio postale centrale di Perugia, ci sono due carabinieri armati che controllano i documenti delle persone che entrano. Nel frattempo, nella sede della procura generale, si è tenuta una riunione cui hanno partecipato il procuratore generale di Perugia, Fausto Cardella, il procuratore della Repubblica, Luigi De Ficchy, il sindaco del capoluogo umbro perugino, Andrea Romizi, e il sottosegretario alla Giustizia, Cosimo Ferri. Sempre in mattinata, si è svolta anche un’assemblea indetta dalla sezione umbra dell’Associazione nazionale magistrati.