Sono dovuti ricorrere allo spray urticante al peperoncino in dotazione alla Polizia di Stato, gli agenti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Orvieto per calmare il cittadino afghano, appena fatto scendere dal treno perché aveva dato in escandescenze. L’uomo, in forte stato di agitazione psicofisica ed urlando frasi senza senso, si è scagliato contro i poliziotti che cercavano di calmarlo e afferrando una bottiglia di birra da un cestino di rifiuti, dopo averla rotta, l’ha brandita minacciosamente contro di loro, cercando di ferirli. A quel punto, si è reso necessario l’intervento con lo spray urticante, che lo ha stordito momentaneamente permettendo agli agenti di renderlo innocuo e di chiamare il 118. Il giovane, risultato sotto l’effetto di sostanze stupefacenti e completamente sprovvisto di documenti, dopo le cure del caso, è stato arrestato per resistenza aggravata in attesa del giudizio per direttissima.