Aveva allestito nella propria abitazione un piccolo deposito di stupefacenti destinato alla vendita al dettaglio a giovani di Narni, il 29enne del posto finito ai domiciliari dopo essere stato trovato in possesso, dai carabinieri, di oltre 300 grammi tra marijuana, hascisc e cocaina. Al giovane, i militari sono risaliti al termine di una indagine scaturita da notizie confidenziali, convergenti con il contenuto di un esposto anonimo che segnalava un’attività di spaccio in una delle frazioni a sud del territorio narnese. Dopo una serie di appostamenti i carabinieri hanno identificato il ragazzo, disoccupato, e quindi controllato la sua abitazione, dove c’erano 150 grammi di marjuana, un panetto di hascisc da 100 grammi e qualche dose di cocaina. Sequestrati anche sostanza da taglio, bilancini e materiale per confezionare le dosi.