“Lascio una provincia bella e complessivamente sana, grazie alla sinergia con le altre forze dell’ordine abbiamo incrementato sia l’attivita’ preventiva che repressiva, rafforzando il rapporto di stima e fiducia con i cittadini”. E’ con queste queste parole, che il comandante provinciale dei

carabinieri di Terni, Giovanni Capasso, ha salutato quest’oggi la citta’ in vista del suo trasferimento dopo due anni di permanenza. Dal 21 settembre, l’alto ufficiale assumera’, infatti, un nuovo incarico di Stato Maggiore a Roma, presso la legione carabinieri del Lazio.

“Lascio anche un comando efficiente che puo’ contare su del personale che mi ha dato molte soddisfazioni” ha detto ancora il colonnello, stamani in una conferenza stampa, ricordando alcune delle attivita’ e operazioni condotte nel suo periodo a Terni, come quelle per gli omicidi Bellini e Hyseni, entrambi risolti con l’arresto dei presunti responsabili, la scoperta di sette casi di assenteismo al Comune di Stroncone e la disarticolazione di diversi canali di rifornimento di droga sul territorio.

A sostituire Capasso alla guida del comando provinciale ternano dell’Arma, sara’ il colonnello Davide Rossi, attualmente comandante della Scuola allievi carabinieri di Reggio Calabria.