La Polizia ha effettuato per l’intera mattina di oggi una serie di controlli finalizzati al contrasto dei reati “di strada”. I servizi, disposti dal Questore di Perugia Francesco Messina, hanno visto impegnati tre equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Umbria-Marche” di Perugia, coordinati da due pattuglie di investigatori della Squadra Mobile della Questura in forza alla Sezione” Criminalità diffusa”, esperti nel contrasto della microcriminalità di tipo predatorio e dello spaccio al dettaglio di stupefacenti.

I controlli hanno interessato le aree di via Gallenga, a seguito di esposti presentati a seguito di comportamenti sospetti notati dai residenti, e la zona di Fontivegge. Decine di autovetture, 4 appartamenti e una dozzina di soggetti controllati, tra cui 3 con precedenti di polizia e sei stranieri risultati regolari sul territorio nazionale.

Nel corso delle verifiche sui veicoli, sono incappati nella rete dei poliziotti due sudamericani: il conducente, alla guida di un autocarro di proprietà di una cooperativa di servizi perugina, non aveva al seguito la patente di guida. Sanzionato per circa 150 euro per violazione al Codice della Strada, dovrà portare in visione la patente di guida entro 30 giorni. Il passeggero, un colombiano 33enne, volto noto ai poliziotti, è stato perquisito e trovato in possesso di 1 dose per circa ½ gr di eroina. Lo stupefacente è stato sequestrato e il sudamericano è stato amministrativamente segnalato all’Ufficio tossicodipendenze della Prefettura come assuntore di stupefacenti.

Si sono inoltre conclusi con un bilancio nettamente positivo i controlli interforze finalizzati al contrasto della mendicità molesta e dell’accattonaggio. Il servizio ha visto impegnato personale della Polizia di Stato, della Guardia di Finanza, dell’Arma dei Carabinieri e della Polizia Municipale.

Le Forze dell’Ordine hanno controllato gli incroci stradali nelle zone Madonna Alta, Via Martiri dei Lager, Via Angeloni, Via della Pallotta ove stazionano soggetti che chiedono l’elemosina agli automobilisti creando anche pericolo per la circolazione, nonché le biglietterie del minimetro e delle scale mobili di P.zza Partigiani, P.le Europa, Via Pellini, Via della Rupe.

Nel mirino anche le zone antistanti il Duomo, la chiesa del Gesù di P.zza Matteotti e di S. Filippo Neri, nonché numerosi esercizi commerciali, luoghi segnalati per essere presidiati da soggetti che chiedono con insistenza danaro. Sono state 14 le persone controllate, tutte straniere.