“Ad un anno dal terremoto che nel Centro Italia ha spezzato vite e spazzato via case e monumenti non dimenticatevi dei tanti volontari di Protezione civile che accorsero sui luoghi colpiti dal sisma”. E’ l’appello lanciato da Giuliano Santelli, presidente della Consulta volontari Umbria. In particolare si rivolge alle istituzioni “perché se vogliono che questi uomini e donne continuino questo impegno civico, servono impegni concreti”. “Per 12 mesi, da quel 24 agosto di un anno fa – ricorda Santelli – sono stati più di 2.000 i volontari umbri operativi in quelle zone ed alcuni sono ancora lì a recuperare tende, attrezzature, materiali”. Nel sottolineare l’impegno e la professionalità dei volontari, Santelli chiede per loro un’attenzione particolare da parte delle istituzioni, e sollecita anche i mass-media a continuare a tenere i riflettori accesi sulle zone terremotate.