Hanno potuto fare rientro stamani nelle loro abitazioni i residenti delle zone di Fontana della Mandorla e Colli della Rocca, a Terni, evacuati nei giorni scorsi a causa dell’incendio divampato in Valserra. Il rogo e’ stato infatti spento in mattinata, anche grazie all’arrivo della pioggia. La decisione di revocare l’ordinanza di sgombero e’ stata presa al termine di una riunione alla quale hanno partecipato tutti i soggetti impegnati nelle operazioni di spegnimento e bonifica. Rimane pero’ – spiega la Protezione civile comunale – il divieto di accesso all’abitato di Rocca San Zenone, dove sono 80 gli sfollati, in quanto e’ necessario procedere a mirate verifiche di staticita’ sulla parete rocciosa che sovrasta la frazione e la strada provinciale Valserra. Oggi verra’ fatto alzare in volo un drone, per filmare e fotografare la situazione dell’area interessata all’incendio. Il divieto di accesso e’ esteso anche al cimitero di Rocca San Zenone. La Protezione civile comunale sottolinea inoltre che si e’ attivata gia’ nei giorni scorsi con tutti i gestori delle reti tecnologiche affinche’ siano garantiti i servizi essenziali, compreso quello di telefonia. Nelle prossime ore verra’infine distribuito un questionario per la popolazione residente nella Valserra per meglio valutare l’interesse – vista la chiusura parziale della strada provinciale – all’utilizzo del trasporto ferroviario e quindi alla riapertura della stazione di Giuncano, lungo la tratta Spoleto-Terni.