Ancora in corso lo spegnimento di alcuni focolai dell’incendio divampato lunedì pomeriggio NELLA Valserra ternana, a ridosso dell’abitato di Rocca San Zenone, e poi propagatosi verso la zona della Fontana della Mandorla. Stamani è entrato in azione un elicottero, che però – spiegano i vigili del fuoco – in tarda mattinata è stato costretto a fermarsi a causa di un guasto. Le operazioni continuano via terra.

Rimangono ancora fuori dalle proprie case i circa 200 residenti della zona evacuati dalla Protezione civile. Intanto sono state avviate le operazioni di bonifica e messa in sicurezza del costone roccioso sovrastante la strada provinciale Valserra. Da ieri, una ditta incaricata dalla Provincia di Terni ha avviato le operazioni di bonifica, rimuovendo le potenziali fonti di crolli o cadute sia di porzioni rocciose rese instabili dall’esposizione al calore, sia di piante ad alto fusto parzialmente combuste.

Il presidente dell’Ente, Giampiero Lattanzi, ha inviato una lettera alla Regione dell’Umbria nella quale descrive la situazione di emergenza e ricorda che le condizioni di estrema difficoltà finanziaria dell’ente non consentono margini di manovra ulteriori. “Chiediamo – scrive – di assegnare con urgenza alla Provincia di Terni le risorse necessarie per le opere strutturali di messa in sicurezza al fine di procedere alla riapertura della strada provinciale. Tali risorse, stimate sulla base di rilievi eseguiti dal personale tecnico dell’ente, ammontano a 600mila euro”.