Primi provvedimenti, da parte del Questore di Terni, Antonino Messineo, nei confronti delle persone coinvolte nella rissa verificatosi l’altro ieri in Piazza dell’Olmo. In particolare una giovane marocchina, irregolare sul territorio nazionale, è stata espulsa e materialmente accompagnata al centro di prima di permanenza rimpatrio di ponte Galeria. Espulso anche un ragazzo tunisino che ha ricevuto l’ordine del questore di lasciare il territorio nazionale, mentre un giovane marocchino, anch’esso coinvolto nell’episodio violento, ha invece presentato istanza di protezione internazionale, ora oggetto di valutazione da parte della Questura.

Negli ultimi tre anni, la Questura di Terni ha promosso e notificato 780 provvedimenti di espulsione nei confronti di stranieri irregolari molti dei quali gravati, come le persone implicate nella rissa di ieri, da precedenti penali.

Attività che si lega all’intensificazione dei controlli del territorio finalizzati al contrasto del crimine diffuso con particolare attenzione all’immigrazione clandestina, attuati con posti di controllo, perlustrazioni e indagini volte alla verifica delle condizioni e dei requisiti che danno diritto al soggiorno sul Territorio Nazionale e al rispetto delle norme amministrative per quanto riguarda gli esercizi e i locali pubblici. Nel solo ultimo mese, la polizia ha identificato oltre 500 persone, chiudendo il locale di via Carrara teatro di recenti scontri tra stranieri.