Il Comune di Terni si prepara al ricorso davanti alle sezioni riunite della Corte dei conti contro la mancata approvazione del piano di riequilibrio finanziario 2017-2021 da parte della magistratura contabile regionale. Ad ufficializzare la decisione di impugnare la bocciatura è una delibera della giunta, attraverso la quale viene anche affidato l’incarico a procedere all’affidamento dell’istanza ad un legale esterno all’amministrazione.

Il professionista individuato dall’ente è l’avvocato Aristide Police, ordinario di diritto amministrativo nell’Università di Roma Tor Vergata, oltre che partner dello studio legale associato Clifford Chance. La scelta – spiega l’amministrazione municipale di Palazzo Spada – è stata fatta in ragione della “estrema complessità ed importanza della vicenda che richiede, oltre all’abilitazione a rappresentare l’ente avanti a magistrature superiori, una conclamata specializzazione in materia oltre che esperienza professionale innanzi alle sezioni riunite della Corte dei Conti”.