Ci saranno piu’ veicoli a disposizione della Polizia Stradale per il controllo del territorio, ma anche una nuova organizzazione degli uffici per ottimizzare l’impiego degli agenti in questa estate nel compartimento che raggruppa Lazio e Umbria. Oltre alle abituali 110 pattuglie giornaliere, altre 90 andranno infatti ad integrare i dispositivi di controllo sulle autostrade e sulla viabilità ordinaria principale, nelle fasce orarie maggiormente a rischio, per vigilare, informare e all’occorrenza soccorrere i viaggiatori in transito.

Sono state inoltre predisposte circa 50 pattuglie delle squadre di polizia giudiziaria per svolgere specifiche attività di contrasto alla microcriminalità nelle aree di servizio e nei pressi dei caselli autostradali.

Oltre ad avere a bordo gli etilometri e i precursori, le pattuglie avranno a disposizione nuovi e più tecnologici dispositivi: 4 Top Crash, per il rilevamento satellitare degli incidenti, e il Trucam, sistema di rilevamento della velocità di ultima generazione. L’obiettivo – spiega la Polstrada – è quello di prevenire gli incidenti stradali attraverso una capillare azione di contrasto dei comportamenti di guida pericolosi quali la velocità, la distrazione, il mancato uso delle cinture di sicurezza, ma anche la guida in stato di alterazione da alcool e droga.