Ammonta a 31 milioni e 415 mila euro l’importo complessivo dei primi interventi di ricostruzione delle opere pubbliche e beni culturali danneggiati dal terremoto.

Dopo il via libera del Comitato istituzionale, riunito e presieduto dalla presidente della Regione Umbria e vice commissario per la ricostruzione, Catiuscia Marini, il programma è stato approvato, ieri, dalla “cabina di regia”, presieduta dal Commissario straordinario, Vasco Errani, di cui fanno parte i vice Commissari e presidenti delle quattro Regioni interessate dagli eventi sismici (Umbria, Marche, Lazio e Abruzzo) e sarà prossimamente oggetto di apposita Ordinanza commissariale.

Gli interventi di ricostruzione riguarderanno municipi, strutture socio-sanitarie, caserme, cimiteri, strutture pubbliche a destinazione produttiva, dissesti idrogeologici, viabilità e beni culturali.