Sono accusate di aver indebitamente percepito i primi acconti dei contributi per l’autonoma sistemazione, erogati in seguito al terremoto del 24 agosto 2016, tre persone denunciate, a Norcia, dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Spoleto, nell’ambito di una indagine coordinata dalla Procura spoletina.

Si tratta di due pensionati e di un giovane che – secondo le fiamme gialle – pur mantenendo formalmente la residenza a Norcia, in realtà vi trascorrevano solo qualche giorno di villeggiatura o delle festività per andare a trovare i parenti. Dovranno rispondere di Falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico, induzione in errore di pubblico ufficiale in atti pubblici e truffa aggravata.

I tre verranno anche segnalati alla Procura presso la Corte dei conti per il presunto danno erariale provocato al Comune a causa delle somme percepite senza averne diritto.